Bestia umana

Disponible uniquement sur Etudier
  • Pages : 10 (2292 mots )
  • Téléchargement(s) : 0
  • Publié le : 21 juin 2010
Lire le document complet
Aperçu du document
La bestia umana
La bestia umana (titolo originale La Bête humaine) è un romanzo di Émile Zola pubblicato nel 1890, diciassettesimo del ciclo de I Rougon-Macquart.
Ennesimo capitolo del ciclo dei "Rougon-Macquart" che descrive eventi, ideali, sentimenti, speranze, illusioni, vizi e virtù della Francia nella seconda metà del Ottocento oppure come scrisse lo stesso Zola nella prefazione al primovolume La fortune des Rougon, un'epoca eccezionale di follia e di vergogna.
Ambientato tra Parigi e Le Havre, si tratta di un precursore romanzo nero, di una sorta di thriller del XIX secolo. Descritte sul suggestivo sfondo del mondo stregato della ferrovia vengono esposte tematiche come quella dell'alcolismo e quella della follia omicida.
La ferrovia, la locomotiva, sono viste nel ruolo dimacchinari di genere femminile e questa associazione ricorda le chimere della mitologia classica, per la voracità con la quale macinano metri su metri e per il calore esplosivo che emanano dal basso ventre.
Zola, durante la compilazione dell'opera, effettuò la tratta da Parigi a Mantes-la-Jolie sulla bruciante e scomoda locomotiva, assieme al macchinista e al fuochista. Ma l'autore era già legato aitreni, dato che il padre ingegnere aveva realizzato una delle prime linee ferroviarie e la passione per i treni divenne costante nella vita dell'autore, che dalla sua terrazza, si divertì a fotografare innumerevoli treni in transito nel vicino binario.[1]
È un'opera inquietante, terribilmente pagana, un'epica perfettamente riuscita, come affermò Gilles Deleuze in una sua critica letteraria, nellaquale il protagonista, il treno, trascende anche il ruolo di testimone e di censore, per assurgere a quello di agente, e come tale regge il carico di simbolo nella storia.[2]
Zola: La bestia umana

Émile Zola nacque a Parigi nel 1840, figlio di un ingegnere italiano e di una donna francese. Trascorse la propria infanzia ad Aix-en-Provence, dove strinse amicizia con il futuro grande pittore PaulCézanne. A Parigi, dopo la morte del padre, fu costretto a lavorare prima come spedizioniere presso l'editore Hachette e poi come capo della pubblicitŕ. Si dedicň in seguito al giornalismo, che non abbandonň mai, anche da romanziere. All'inizio scrisse racconti di impronta romantica, ma presto subě l'influenza delle idee positivistiche. Dopo il primo romanzo, Thérčse Raquin, concepě il suo vastociclo romanzesco, composto da venti romanzi, i Rougon-Macquart. Il primo volume, La fortuna dei Rougon, uscě nel 1871 e i successivi diciannove furono pubblicati con grande regolaritŕ (quasi uno all'anno) fino al 1983.
Lo scrittore morě nel 1902.
Uno dei romanzi del ciclo dei Rougon-Macquart č La bestia umana, pubblicato nel 1890. In questo romanzo la ferrovia, il treno, la locomotiva svolgonoun ruolo e una funzione centrale. Nella composizione di questa opera tutta l'energia dello scrittore fu impiegata nell'esplorazione di aspetti ignoti e profondi della natura umana e nella creazione di simboli e miti potenti. Zola concepě a lungo il progetto di scrivere due romanzi distinti, uno di ambito ferroviario e uno di ambito giudiziario. Nel 1888 decise tuttavia di unificare questi dueprogetti, creando un romanzo che avesse sě come sfondo le ferrovie, ma che riguardasse anche una vicenda giudiziaria. Con il passare del tempo il progetto zoliano si precisň e Zola completň la caratterizzazione dei personaggi del suo romanzo. Nell'ottobre del 1889 il romanzo fu terminato.
Il romanzo si presenta anzitutto come uno studio naturalistico di devianze e di ossessioni psicologiche, unostudio sulla follia criminale. Č un "romanzo giudiziario", che ha come tema due delitti, le indagini per scoprirne i colpevoli e il processo che ne consegue e da cui escono condannati sempre degli innocenti. La bestia umana č perň un romanzo giallo alla rovescia dato che esso presenta la storia di un depistaggio piů che dello smascheramento dell'assassino.
Ma La bestia umana non č solo questo. Esso...
tracking img