Culture/nature

Disponible uniquement sur Etudier
  • Pages : 2 (312 mots )
  • Téléchargement(s) : 0
  • Publié le : 26 avril 2010
Lire le document complet
Aperçu du document
Per le strade della cità… Invernno

1) All’inizio del testo Venamo a sapere che l’azione si svolge nella cità «  la cità cadeva in mano dei consumatori » e poi Venamo asapere che quest’azione si svolge piu precisamente nei negozi! Per parlare dei personnaggi possiamo dire che non c’è personnaggio particolare, infatti i perssonnaggi sono iconsumatori cioé la popolazione.

2) In secondo tempo dopo aver parlare di dove e di chi, si fa allusione alla societa dei consumi, il fatto di produrre e poi di comprare. Il fattoche le frase sono lunghe, che apparse il campo lessicale del consumo ad esempio « la folla consumatrice » ci fa pensare a una certa abbondanza,

3) Le persone di cui si parlanon sono viste come degli uomi. Abbiamo l’impressione di essere davanti a degli animali, certo che l’autore esagera un po’ pero e questo, «  si buttavano tutti a consumare »questo ci fa pensare a un animale che si butta su cio che c’è da mangiare.

4) La situazione che l’autore tenta di spiegarci e quella della socita dei consumi. Cioé la genteche ha appena finito di lavorare va da comprare, comprare cosa? Comprare tutto!! Dall’utile a quello che non si servirono mai. Qesta situazione si spiega dal fatto che orapossono comprare e ci sono dei supermerkati, questo è nuovo e quindi sembrano degli animali e vanno da comprare tutto.

5) La descrizione fatta da Calvino mentre lui esagera unpo’, mi sembra reale. Ancora oggi vediamo quasi ongni aluno a scuola che vuole avere l’ultimo celulare o l’ultimo mp3 non so!! Questa invidia di avere sempre l’ultimo, viviamo inun mondo cosi strano. Possiamo vedere questa situazione anche durante i saldi quando la gente si butta, aspetta alla porta dei negozi per avere in primo questa o questa cosa!!
tracking img