Dante

Disponible uniquement sur Etudier
  • Pages : 2 (291 mots )
  • Téléchargement(s) : 0
  • Publié le : 15 avril 2010
Lire le document complet
Aperçu du document
DANTE, De vulgari Eloquentia

= tratatto in latino scritto da Dante sulla volgar lingua. E un discorso teorico. La struttura è articolata e c’è un ragionamento.

Una parte sulle lingue romanze//linguistica comparativa moderna
Il latino è la lingua madre che ha datto tutte le lingue romanze (francese, spagnolo, italiano, ecc.)

Una parte sulla storia della letteratura romanzemedievale

Una lingua corrisponde a un genere di testo.
Esempio :
- Il francese, la lingua d’OÏL per la canzone di gesta
- La lingua d’OC per la poesia d’amore
- Il volgaritaliano per tutti altri generi
Dante è osservatore della capacità, delle virtù della lingua. Studia i differenti dialetti della penisola italiana (il veneziano, il lombardo, il fiorentino, ecc.). Perlui, il fiorentino è il più interessante per la letteratura

Dante da i 4 caratteristiche del volgar letterario :
1) Illustre : Deve illuminare ed essere illuminato dalla sua lucce
2)Cardinale : Tutti altri dialetti devono tornare attorno a questo volgar letterario
3) Aulico : Sarebbe la lingua del palazzo, esaltata dal potere
4) Curiale : E la lingua della corte,sublimata dall’onore

Dante riconosce l’importenza della lingua e della politica per ottenire l’unità d’un popolo. C’è una dicotomia nella sua opera.

De Vulgari EloquentiaLa Divina Comedia

Lingua ideale che è impossibile a realizare Uso della lingua volgare e natale

Ajouts/Corrections :
- le « manoscritto di Zurigo » =manuscrit dans lequel on a retrouvé l’unique feuillet avec un poème sicilien en sicilien
- je crois que c’est « Pamphilus » et pas « Peruplilus »
- C’est Boccace qui s’inspire du Novellino(et pas l’inverse)
- Chapitre sur Dante : cf. supra
- Date du décameron : impossible que ce soit 1103-1105 (puisque la peste est en 1348)
- Un « quatrain » se dit « quartina (pl :...
tracking img