Ffff

Disponible uniquement sur Etudier
  • Pages : 8 (1771 mots )
  • Téléchargement(s) : 0
  • Publié le : 6 avril 2010
Lire le document complet
Aperçu du document
Il Romanticismo Italiano, curiosamente, non è un movimento culmine e decisivo nella storia del romanticismo Europeo comparato alla Francia, all’Inghilterra e la Germania; alcuni studiosi sostengono perfino che non sia mai esistito. Gina Martegiani (1908) declamò in un suo saggio “_Il romanticismo Italiano non esiste”_, nel quale dedusse che il 19° secolo della letteratura Italiana era un“sottoprodotto” dell’Illuminismo, privo delle estetiche del romanticismo europeo e della filosofia idealista (Ferber, 238). Questo è chiaramente un dibattito continuo. In ogni caso il romanticismo Italiano esordì con la saggistica di Madame de Staël “_Sulla Maniera e l’utilità delle traduzioni”_, tradotta da Pietro Giordani (1774-1848) in un giornale Milanese Biblioteca Italiana (1816-40), nella qualecriticò la letteratura contemporanea Italiana bollandola come una che manifesta l’erudizione improduttivamente. Tuttavia incoraggia gli autori Italiani di abbandonare le loro pedisseque imitazioni classiche e di familiarizzarsi cogli altri letterari europei, principalmente quelli tedeschi e inglesi. Suggerisce che questa esposizione modernizzerebbe le loro opere, poiché esalterebbe non solo la loroinventiva di produrre opere autentiche degne di ammirazione ma eserciterebbe pure l’attrazione sul pubblico (Ferber, 241-242). Pietro Giordani (1774-1848) ribatté con il suo articolo “_Un Italiano risponde al Discorso della Staël”_, nel quale asserisce le preoccupanti limitazioni pero rifiuta la strategia sostenuta dalla Staël di imitare le opere straniere. Giordani attesta che la cultura Italiana;la lingua, la letteratura, il clima intellettuale e l’immaginazione, dovrebbe essere l’unica fonte per qualsiasi rinnovamento letterario (Ferber, 245). Nonostante tutto, il romanticismo, pur se meno evidente, realizza una teorica e artistica espressione in Italia. Lo sviluppo radicale, riconoscibile nelle culture romantiche europee, è inibito a causa della preponderanza della tradizione classica,la metrica, la prosodia e i temi, nella letteratura italiana. Tuttavia il nazionalismo e la storia, con le loro affinità con l’Illuminismo, la loro ininterrotta e profonda tradizione della letteratura del latino in Italia, e il loro scopo civile, politico e morale che s’impregna nell’arte, caratterizzano il distinto romanticismo italiano da quello europeo. (Ferber, 253)
Conte Giacomo Leopardiera il primogenito del Conte Monaldo Leopardi e di Adelaide Antici, entrambi di famiglia nobile. Nato il 29 di giugno 1798, a Recanati nelle Marche, il giovane poeta trascorse una vita soffocante e ristretta nondimeno la sua infanzia era relativamente gioiosa. Durante il turbamento politico in Italia, derivato dalla Rivoluzione Francese, Leopardi e i suoi fratelli erano in breve liberi didivertirsi, consecutivamente l’encomiabile biblioteca di suo padre divenne sia una prigione e sia una salvezza per il poeta. (Ferber, 265) Sebbene la sua educazione privata ed ecclesiastica, Leopardi era fin da piccolo autodisciplinato, mostrando qualità di un bambino prodigio, s’insegnò a leggere e scrivere in Greco, Ebraico e numerose lingue moderne(Ferber, 265-6) con l’usufrutto dei volumi dellalibreria. Gli anni spesi in questa libreria in totale isolamento, “sette anni matti e disperatissimi” espressi nei suoi quaderni e nelle sue lettere, erano intensamente dannosi per la sua salute fisica e psicologica, e lo resero quasi cieco.(Ferber 265-6).
L’anno 1816, dove compose numerose traduzioni e poemi, basati sulla sua infanzia sprecata, marca un momento culmine che Leopardi descrive come la‘conversione letteraria’ ovvero ‘la transizione dall’erudizione al bello.’ (Ferber 265-6). Negli anni 1817-1819, si allontanò da questi ideali e scrisse invece sulle idee liberali e patriottiche, stimolate da Pietro Giordani (1774-1848), un classicista e purista (Timpanaro), presenti nelle Canzoni. L’anno successivo, Leopardi si allontanó dalla sua educazione religiosa e si dirisse verso...
tracking img