Il giorno della civetta

Disponible uniquement sur Etudier
  • Pages : 4 (768 mots )
  • Téléchargement(s) : 0
  • Publié le : 22 mai 2010
Lire le document complet
Aperçu du document
Questo brano è estratto di “Il giorno della civetta”, un romanzo poliziesco del 1961 dal scritore italiano contemporaneo Leonardo Sciascia.
Tratta di un assassinio che si svolge a Siacca, una cittàsiciliana, negli anni cinquata - sessanta. L’autore vuole mettere in luce il ruolo della mafia nella società italiana (quando gli organi politici e d’informazione ne negava ancora l’esistenza) e ilruolo del omertà, la legge del silenzio della maffia.

Il brano che andiamo a studiare è la prima pagine del romanzo. Si svolge a Sciacca. Un uomo è ucciso mentre che entra nell’ autobus per Palermo.Vado dapprima presentare la struttura del testo (I). Poi, descrivero l’atmosfera (II) e i personaggi (III).

I – Dunque, dapprima qual è la struttura del documento ?

Il documento è divisoin quattro parte :

- Fino alla riga 5, l’autore descrive l’atmosfera della scena : è l’alba, c’è un autobus che sta per partire.
- Dalla riga 5 alla riga 10, un uomo arriva correndo per saltarenell’autobus, ci sono due spari
- dalla riga 10 alla riga 14, l’uomo cade, è morto.
- dalla riga 15 alla fine, nessuno si muove quasi come se niente fosse arrivato. Solo l’autista se ne va a cercarei carabinieri, e il bigliettaio domenda qui è l’uomo.

II – L’atmosfera
Come l’ho già detto, il testo è diviso in quattro parte. L’atmosfera e il ritmo evolvono con queste parte :

- Al’iniziodel testo (Fino alla riga 5), nella prima parte, l’ambiente è molto calma, lenta : è l’alba, la piazza è silenciosa, c’è della nebbia sui campanili. Solo l’autobus e il venditore di panelle fanno delrumore (il « rombo » del ‘autobus et la « voce » del venditore di panelle).

- Nella seconda parte, Dalla riga 5 alla riga 10, i tempi descrivono una scena che si passa improvisamente : dopo laroutine di ogni mattina esprimata con il presente (« il bigliettaio chiuse il sportello »), viene subito il passato remoto « colse l’uomo » (correre) e « si sentirono due colpi », probabilmente spari....
tracking img