Rivoluzione francese

Disponible uniquement sur Etudier
  • Pages : 9 (2233 mots )
  • Téléchargement(s) : 0
  • Publié le : 21 avril 2011
Lire le document complet
Aperçu du document
RIVOLUZIONE FRANCESE
Rivoluzione che inizia per problemi economici. Alla fine del 700 il popolo scende in piazza. La Francia è sull’orlo della bancarotta. Perché la Francia entra in una problematica di tipo economico che la porta allabancarotta?
Cause di tipo strutturale: veniva da un assolutismo del re, gia da Luigi 14. La monarchia si era a mano a mano sempre piu indebolita: Luigi 15 (1715-1774), suo pronipote: forti scossioni nell’ambito finanziario. La situazione peggiora dopo il 1774 con Luigi 16 (perde la testail 21 gennaio 1793 e anche sua moglie Antonietta l’anno dopo) Nella Francia del 700, l’illuminismo non corrispose a un cambiamento politico. I monarchi non erano sensibili a nessun tipo di critica o riforma.“Biglietti di proscrizione”: i nemici del re venivano messi in carcere, scrivendo il loro nome su un biglietto.
Ragioni economiche: i sovrani avevano sperperato i soldi nelle spese dell’esercito per le guette (prime spese di ogni stato)Le guerre furono: 1) Guerre dei 7 anni (1757-1763): incise enormemente sul bilancio statuale francese Francia contro Inghilterra, chiamata daglistorici “1 guerra mondiale” perché si combatte in gran parte dell’Europa e degli USA (Luisiana) vince l’Inghilterra. 2) Quando ci fu la rivolta dei coloni americani, i francesi si schierarono con loro contro gli Inglesi prostrarono di molto le finanze dellostato. Fu una rivincita dei francesi sugli inglesi
Nel 1788 ci fu una grossa carestia. Ci fu un cattivo raccolto dovuto a molte piogge e quindi raddoppia il prezzo dei cereali e del grano.
1788-89 proteste spontanee del popolo. Quando il popolo scende in piazza è più che altro per questioni pratiche. La monarchia stessa ei nobili si rendono conto che c’è un problema politico = senza la tassazione della nobiltà e del clero non si poteva andare avanti
STRUTTURA SOCIALE DELLA FRANCIA: 25 miolioni di persone:
24,5 milioni TERZO STATO: professionisti come notai, avvocati o addirittura grandi banchieri (Necker, 1ministro delle finanze di Luigi 14: non avevadiritti politici, di far carriera nell’esercito perche aveva 4 ceppi di nobilta) + la maggior parte erano CONTADINI (20 milioni)
O,5 milioni NOBILI, classe privilegiata 5-10 mila: NOBILTA DI SPADA (più alta nobiltà, discendeva daantichi guerrieri 400 mila: NOBILTA DI TOGA (detentori degli uffici veniali)
130-150 mila rappresentanti del CLERO, preti di campagna o alti prelati “Alto clero”
I nobili e il clero non pagavano le tasse ed erano ceti privilegiati situazione gravava sul Terzo Stato. Per la ragione del maggiorascato: legge...
tracking img